CANNIBALI ANNI ’90 #1

Ho ammazzato i miei genitori perché usavano un bagnoschiuma assurdo, Pure & Vegetal. Mia madre diceva che quel bagnoschiuma idrata la pelle ma io uso Vidal e voglio che tutti in casa usino Vidal. Perché ricordo che fin da piccolo la pubblicità del bagnoschiuma Vidal mi piaceva molto.
Stavo a letto e guardavo correre quel cavallo.
Quel cavallo era la libertà.
Volevo che tutti fossero liberi.
Volevo che tutti comprassero Vidal.

E comprassero il Game Boy e le hotwheels: oh well, whatever, nevermind.
American Psycho, Super Mario Bros e le cabine telefoniche arancioni.
L’omino snodato di Italia ’90 e Gioventù Cannibale.

Windows 95, il Rider (oggi Twix), La Storia Infinita.
Don’t look back in anger, Roberto Baggio e Tom Cruise (in Top Gun).
E Mani Pulite. E i Blues Brothers e I Piccoli Brividi.

Le musicassette. Per fare i mistini.
E la biro per arrotolare il nastro delle musicasette.

Trainspotting.

E Vogue di Madonna. Il grande Lebowski e Hammamet.
Bigfoot, le Tartarughe Ninja e Beverly Hills 90210.
La casetta in carmica del Mulino Bianco e il Partito dell’Amore di Moana Pozzi.
Giuliano Amato, Bettino Craxi, il pisolone, Fight Club, i Truciolones.

Branchiel’ecstasy e Leo di Caprio in Titanic.
X Files e le schede telefoniche. E chi le collezionava. E Tutti giù per terra.
Pulp Fiction. Il Nokia 3310, il walkmann della Sony e Generazione X.

VickyAlta Fedeltà e America Oggi: shiny happy people!
Non è la Rai e i ciondoli a forma di ciuccio. E i Take That. E Silvio Berlusconi.

I will always love you floppy disk, modem 56k e Reebok Pump!
Woobinda. Il Dolce Forno e la svolta di Achille Occhetto.
E altre cose che sono in questo video. E il Nuovo Miracolo Italiano.
Per l’ecstasy c’è questo film in sala, bellissimo.

E poi ci sono gli Anni ’90 dell’arte, esposti alla mostra
Liberi Tutti ! Arte e società in Italia. 1989-2001
curata da Luca Beatrice, Andrea Busto e Cristiana Perrella.

E ci sono anche le due immagini simbolo di quegli anni, scelte per noi dagli scrittori Tommaso Pincio e Giuseppe Culicchia, quelli che chiacchierano di Anni ’90 con Luca Beatrice al Circolo domani alle 21 dopo l’aperitivo. C’è anche Aldo Nove, quello di Woobinda.
Di queste immagini vi diciamo domani.

Spoiler: gli Anni ’90 sono il tamagotchi e la bibita OK SODA per Tommaso Pincio.
E sono il modulo di un contratto a chiamata e la Ruota della fortuna (con un ospite speciale) per Giuseppe Culicchia.