Leggere dappertutto. 
Leggere tutt*. 
Non lasciar solo nessuno.
Questo si propone di fare la Fondazione con una serie di iniziative di responsabilità sociale che mirano a coinvolgere chi, troppo spesso, rimane ai margini della società. Poiché i libri, come le storie che racchiudono, sono un bene comune che può e deve essere condiviso, la Fondazione li porta laddove ce n’è più bisogno. Perché i libri possono diventare uno strumento efficace di inclusione.
Grazie ai volontari per la lettura, le storie raggiungono gli ospedali del territorio. Attraverso progetti, scrittori e intellettuali, arrivano nelle carceri, per dialogare con i detenuti, perché cittadinanza e partecipazione sono un reale bisogno anche all’interno di quelle mura.
per info info@circololettori.it


*** PROGETTI NELLE CARCERI

La Fondazione arricchisce ogni mese la biblioteca della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno con le novità editoriali, in collaborazione con le case editrici italiane e le Biblioteche Civiche Torinesi, portando i romanzi di cui più si parla, e organizza incontri con i migliori autori e autrici del panorama letterario.
E ancora, negli stessi giorni dei festival della Fondazione, come Torino Spiritualità, Festival del Classico e Scarabocchi, un pezzo della programmazione si sposta in carcere, con incontri dedicati ai detenuti.

prossimi appuntamenti:
>> 19/09/22 | Laboratorio di Disegno Brutto con Alessandro Bonaccorsi, nell’ambito di Scarabocchi
>> 30/09/22 | Segni particolari. Laboratorio di scrittura epidermica con Eric Minetto, nell’ambito di Torino Spiritualità
>> 10-14/10/22 | Laboratorio di scrittura rap con Kento