hangardellibro.it

 

Hangar del libro è un progetto della Regione Piemonte realizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori con il contributo di Camera di commercio di Torino, attraverso il suo Punto Impresa Digitale e nato per potenziare le competenze imprenditoriali e di promozione delle librerie e case editrici indipendenti piemontesi.

Ha come obiettivo la promozione dell’editoria indipendente regionale e il potenziamento e rafforzamento delle competenze manageriali e gestionali delle piccole e medie case editrici piemontesi.

Offre sportelli tematici al Circolo dei lettori con esperti nel campo della consulenza aziendale, del project management, della comunicazione strategica e di tutte le tematiche utili per migliorare la gestione manageriale delle case editrici. Organizza laboratori con professionisti utili al rafforzamento delle competenze e incontri con gli esperti per consulenze mirate e personalizzate per le realtà che ne fanno richiesta. Propone momenti di incontro, scambio e confronto tra i vari attori della filiera del libro per favorire e stimolare la creazione di una rete tra editori, scuole, librerie e biblioteche civiche e scolastiche.

Fa parte del progetto anche La Vetrina dei Libri Indie, una vetrina virtuale online su hangardellibro.it che illustra tutti i titoli delle case editrici indipendenti del Piemonte. Un luogo digitale dove poter trovare con facilità le proposte degli editori indipendenti piemontesi. Uno scaffale virtuale da consultare per scoprire storie di cui non sapevamo di aver bisogno, ma che, come spesso succede con i libri, arrivano a noi al momento giusto.

Il progetto Hangar del Libro si è sviluppato anche con una partnership con il Salone Internazionale del Libro che ha portato all’organizzazione dell’Independent Gran Tour, un viaggio in otto tappe nei capoluoghi di provincia del Piemonte, da luglio a ottobre, per raccontare l’editoria indipendente della Regione e cominciare a far scoprire l’edizione 2021 del Salone Internazionale del Libro di Torino. Gli editori di Independent Grand Tour: Cuneo _ Araba Fenice, Associazione Primalpe, Fusta Editore | Novara _ Edizioni Astragalo, Il Babi Editore | Torino _ Atene del Canavese, Buckfast Edizioni, Buendia Books, Diabolo Edizioni, Editrice La Piccolina, Edizioni del Capricorno, Edizioni SuiGeneris, Effatà Editrice, Espress Edizioni, Golem Edizioni, Il Leone Verde Edizioni, Impremix, Ink Line Edizioni, LAReditore, Miraggi Edizioni, Neos Edizioni, Robin Edizioni, Rosenberg&Sellier, Voglino Editrice | Vercelli: Edizioni Effedì | Verbania: Tararà Edizioni


LIBRI A KM ZERO
al Circolo dei lettori, ogni giovedì
Il Piemonte è ricco di editori indipendenti che resistono e raccontano. Un libro a incontro (tutti i giovedì h 18-19, al Circolo dei lettori), ne scopriamo le storie, gli autori, i significati in appuntamenti, condotti da Federico Audisio, basati su un gioco d’improvvisazione dove prendono forma temi imprevedibili, emozioni nascoste e ragionamenti sul testo.

> 10 febbraio h 18.00 | Sergio D’Ormea, Il tempo delle congiure (Buckfast);
> 17 febbraio h 18.00 | Gabriella Tessa, L’ultimo treno della sera (Robin Edizioni);
> 24 febbraio h 18.00 | Pablo Lentini Riva, Fantasia elegiaca (Ellin Selae);
> 3 marzo h 18.00o | Valeria Massa, Questa pioggia è neve (arabAFenice).

 


LA CALL DI HANGAR DEL LIBRO: I VINCITORI

Il Babi Editore, Neos Edizioni, Effatà Editrice, Gainsworth e Libreria Therese sono le realtà selezionate dalla call di Hangar del libro per case editrici e librerie indipendenti piemontesi nata per favorire lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi, di nuovi linguaggi digitali, delle capacità di analisi e risoluzione dei problemi e della sostenibilità economica delle organizzazioni.
I loro progetti sono stati individuati come i più interessanti e innovativi su cui lavorare nei prossimi mesi grazie a un affiancamento mirato in comunicazione strategica, consulenza azienda e costruzione del prodotto e digitalizzazione.

Il Babi Editore è una piccola casa editrice indipendente di Borgomanero, in provincia di Novara. Sceglie storie che raccontano “un mondo nuovo” partendo dal territorio grazie ad autori che vivono in Piemonte e che parlano di natura, di scelte di vita, di esseri umani, di viaggi fisici e fantastici, di coccole per bambini.
Il Babi Editore ha proposto una collana di libri digitali eBook e audiolibri che a richiesta possono diventare anche cartacei.

Neos Edizioni, di Torino, è nata nel 1996 come marchio della Tipolito Subalpina (storica tipografia editoriale torinese in attività dal 1953). Le sue collane sviluppano in vario modo quattro argomenti principali: tematiche sociali e femminili, storia e memorie, cultura del territorio e incontri col mondo. I generi e progetti variano dalla narrativa alla poesia, dalla saggistica alla pubblicazione di periodi per soggetti terzi.
Neos Edizioni (Torino) lavorerà allo sviluppo di un catalogo di podcast a partire dai suoi 67 titoli già pubblicati e 1000 short stories da fruire in abbonamento su una piattaforma dedicata. 

Effatà Editrice, con sede a Cantalupa, in Provincia di Torino, è nata nel 1995 con l’intento di offrire libri che aprano la mente e il cuore: il termine «effatà», di origine ebraica, significa infatti «apriti». Fortemente radicata nel territorio piemontese e, allo stesso tempo, in relazione con tutta l’Italia e con il mondo, pubblica libri dedicati a molte tematiche che sono stati tradotti in dodici Paesi.
Effetà Editrice ha deciso di puntare sui video e sulla creazione di corsi e documentari semplici, realizzati grazie all’esperienza e alla conoscenza dei suoi autori e da distribuire su una piattaforma digitale ad hoc.

Gainsworth Publishing è una casa editrice di Novara la cui missione è far divertire e informare con nuove modalità e recuperare una visione positiva e progettuale del futuro. La proposta editoriale è di affiancare letture rilassanti e testi che possano donare strumenti per inventarsi delle professioni e comunque per creare valore. Dà particolare attenzione alla pubblicazione elettronica e supporta e incoraggia la creazione di opere in formato Epub 3 e in tutti formati liberi. Ha introdotto anche una versione esclusiva del testo elettronico che ha chiamato G-Book. Si tratta di una memoria digitale, riutilizzabile come tale, contenente il testo, protetta da una copertina con l’aspetto e la grafica di un libro. L’obiettivo è di conservare la fisicità dell’opera riportando il libro elettronico nelle librerie.
Gainsworth ha proposto un nuovo prodotto: grazie a un brevetto già depositato, la casa editrice vuole lavorare alla distribuzione di libri su silicio, su supporti come le chiavette USB, non semplicemente digitali ma composti anche di copertina e grafica. Un modo per fornire un prodotto che è allo stesso tempo eBook digitale e oggetto fisico da acquistare.

La Libreria Therese, nata nel 2007, si trova a Torino, nel quartiere Vanchiglietta, ed è una realtà attenta alle reti territoriali che da anni collabora con istituzioni cittadine pubbliche e private per trasmettere un’idea di cultura pop e sostenibile. È impegnata nella costruzione di un linguaggio e un modo di divulgare che esca dai luoghi tradizionali e che incontri “il marciapiede e le persone”.
La Libreria Therese di Torino, che nei podcast ha visto lo strumento per raggiungere il suo pubblico dopo lockdown e pandemia, ha deciso di proporre 4 contenuti autoriali su grandi temi come ispirazione, presente, futuro e immaginazione.