Il Circolo della musica è uno spazio di cultura musicale pensato per esplorare voci, racconti, ritmi e note – alternative, ibride, digitali – capaci di intrecciarsi e creare nuove forme del suono, nel confronto tra artisti italiani e internazionali, leggende del suono alternativo, esploratori della più innovativa elettronica, musicisti fuori dalle rotte tradizionali, e infine cantautori che si confrontano, faccia a faccia. In un viaggio alla scoperta di tutto ciò che la musica, con la sua energia, è capace di narrare.

🗺️ via Rosta 23, Rivoli
✏️ info@circololettori.it

DAVID KEENAN

lunedì 3 ottobre 2022 h 21

Il cantautore David Keenan allunga il suo viaggio nel nostro paese, aggiungendo due nuovi show a quelli già annunciati in apertura ai quattro concerti italiani del The Butter Miracle Tour 2022 dei Counting Crows. Keenan sarà protagonista delle serate di lunedì 3 ottobre 2022 al Circolo della Musica di Rivoli (TO) e mercoledì 5 ottobre all’OFF Modena di Modena. I biglietti per questi due show sono disponibili rispettivamente su Dice e Mailticket.
La storia di David Keenan sembra quasi troppo bella per essere vera. Durante l’infanzia passata nelle case popolari, trova una vecchia chitarra Hofner a casa di suo zio e da adolescente scappa di casa per fare il busker sulle strade di Liverpool alla ricerca del suo idolo, il leader dei The La’s Lee Mavers. Qua viene scoperto grazie ad un tassista, che lo filma sul sedile posteriore mentre canta un pezzo che ha scritto quando aveva appena quindici anni. Dopo il successo internazionale con l’album A Beginner’s Guide to Bravery (Rubyworks, 2020) decide di trasferirsi a Parigi e pubblica un libro di poesie. Insomma, una storia dalla quale si potrebbe trarre spunto per la sceneggiatura di un film su un giovane avventuriero che parte alla conquista del mondo con la testa piena di sogni e il cuore traboccante di canzoni.
Nell’ultimo album WHAT THEN? (Rubyworks, 2021) l’occhio del poeta si sposta dai personaggi e dalle storie sui quali si era concentrato in precedenza per focalizzarsi su sé stesso. All’inizio del 2020, i sogni di Keenan sembravano essersi realizzati: aveva viaggiato per il mondo, pubblicato un acclamatissimo album di debutto ed era anche salito sul palco dell’Olympia Theatre di Dublino per uno show sold out. Nonostante questo, lungi dal sentirsi soddisfatto, aveva sciolto la sua band e si era trasferito a Parigi dietro invito dell’Irish Arts Centre. «Indugiare, sia creativamente che fisicamente, è pericoloso. Era arrivato il momento di fare qualcosa di nuovo e affrontare nuove sfide» dichiara Keenan in merito al suo trasferimento in Francia. «Stavo vivendo in un sogno, con la mia vecchia macchina da scrivere e sorseggiando vino a buon mercato, ed è in quel periodo che ho piantato i semi che hanno dato origine a questo disco. Ovunque andassi, avevo le antenne pronte a captare suoni, profumi e colori… E filtravo tutto». Keenan si era ritrovato quindi da solo a Parigi, inebriato dalla città, ma con la sensazione di essersi perso sulla scia del proprio successo. «Eccomi qui a Parigi, a fare i conti con tutto quello che è successo, a mettere in discussione la mia mancanza di un’identità. Mi dicevo, ‘Sono solo una caricatura di me stesso?’, ero davvero disilluso da tutto. E il primo passo per me è stato quello di scriverne nelle mie canzoni. Scrivere di me per provare ad elaborare le situazione. Ed è in questo momento che l’esistenzialismo ha fatto la sua comparsa, quello a cui mi riferisco col titolo WHAT THEN?.»
Biglietti disponibili su Dice.
Posto unico in piedi: € 12,00 + prev.
Apertura porte h 21

WALLIS BIRD + An Early Bird

venerdì 21 ottobre 2022

Musicista e cantante, Wallis Bird fonde elementi di musica folk tradizione, blues e funk con una sonorità rock energetica e genuina. Il 27 maggio 2022 è uscito Hands, anticipato dal singolo What’s Wrong With Changing?, in cui punta i riflettori su se stessa, confrontandosi con temi come la fiducia, l’abuso di alcol, l’autocensura, il self-improvement, attraverso un’interpretazione unica carica di gioia, ingenuità ed empatia.
In apertura  An Early Bird: il ritorno del songwriter con Talk to strangers, brano cantato insieme all’artista old fashioned Lover Boy e reduce da un anno ricco di live tra Italia ed Europa e al fianco di artisti come Scott Matthews, Stu Larsen e Grant Lee Phillips.

apertura porte h 21
ingresso € 12 + dp su dice.fm

ARTO LINDSAY w/ MELVIN GIBBS

sabato 5 novembre 2022

Considerato uno degli intellettuali della musica rock, Arthur Morgan “Arto” Lindsay artisticamente è influenzato dal tropicalismo di Caetano Veloso e Gilberto Gil, dal free jazz e dalla musica sperimentale statunitense. Si affaccia sul panorama musicale quando all’inizio degli anni Ottanta fonda, insieme a Peter Scherer, la band dance-pop Ambitious Lovers. Durante gli anni Novanta Lindsay si lascia coinvolgere ancora di più dalla corrente musicale brasiliana e inizia a collaborare con luminari come Tom Zè, Marisa Monte e Joao Gilberto. Nel 2017 rilascia Cuidado Madame in cui si avventura nell’esplorazione dei ritmi associati alla religione brasiliana del Candomblé. In occasione del suo prossimo imminente disco, arriva in Italia accompagnato da Melvin Gibbs, bassista della Henry Rollins Band.

apertura porte h 21
ingresso € 12 + dp su dice.fm

GAZEBO PENGUINS

mercoledì 7 dicembre 2022

I Gazebo Penguins, gruppo musicale post-hardcore, formatosi a Correggio nel 2004, esordiscono nel 2008 con l’ep Invasion; l’anno successivo esce il primo disco, The name is not the named; Legna è il primo album cantato in italiano. Dopo due anni passati sui palchi, nel 2013 viene pubblicato in free download e in cd e vinile il terzo album studio, Raudo, che conferma la band come una delle realtà live di spicco della scena alternativa italiana. Nebbia esce nel 2017 per To Lose La Track: nove pezzi che portano la band a un livello compositivo superiore, declinando l’emo core arcigno degli esordi in pezzi dagli angoli più smussati, per quanto sempre di grande impatto.

apertura porte h 21
ingresso € 12 + dp su dice.fm

Stagione 22

Stagione 21

Stagione 20

Stagione 19